Vacanze low cost in Toscana, prenota l'estate del 2018 con offerte last minute

Festa delle donna in Toscana, eventi 8 marzo

In Toscana 8 marzo viene spesso vissuto come un momento di tranquillità, anche grazie ai molti agriturismi in Toscana distrubuiti nelle molte cittadine toscane che organizzano eventi per 8 marzo.



La provinci di Siena tra le più attive:
Il territorio senese si prepara all' 8 marzo con un calendario di manifestazioni per sottolineare l'importanza della Festa della Donna, con il coordinamento dei Centri Pari opportunità della Provincia, coinvolgeranno enti locali, istituzioni, partiti politici e il mondo dell'associazionismo. Il tema che contraddistinguerà tutti gli appuntamenti sarà "Le parole delle donne", ovvero termini che spesso indicano successi, conquiste e emozioni positive, ma altrettanto spesso soprusi, violenze e diritti negati. «Parole chiave che hanno determinato un cambiamento profondo nella vita delle donne e nella società come "autodeterminazione" e "conciliazione" - dichiara Fiorenza Anatrini, assessore alle pari opportunità della Provincia di Siena - e altre che testimoniano quanto ancora ci sia da fare per lottare contro la sopraffazione e la violenza sulle donne. Una battaglia da vincere continuando ad operare in ogni settore della società per la sensibilizzazione».

TORRITA DI SIENA

Palio dei Somari
Il Palio nacque nel 1966 per iniziativa di un gruppo di Torritesi che vollero creare una festa popolare in onore di San Giuseppe (patrono dei falegnami), dato che a Torrita di Siena la lavorazione del legno era ed è tutt’oggi un’attività molto diffusa. Così non poteva che chiamarsi “Palio dei Somari” in onore di San Giuseppe, il santo lavoratore.
La festa infatti doveva esalta due componenti del lavoro dell’uomo: la fatica e la semplicità. La prima edizione fu disputata il 19 marzo 1966 ed è proprio San Giuseppe ad essere dipinto in ogni Palio.
A contendersi il Palio, cioè come vuole la tradizione senese un drappo dipinto, vi sono le otto contrade di Torrita di Siena: Porta a Pago, Porta a Sole, Porta Gavina, Porta Nova, Le Fonti, Stazione, Refenero e Cavone. Tutte hanno i loro colori, il loro stemma, le comparse, ambientate nella metà del XV secolo e costituite dalla Dama, dal Principe, dall’Alfiere, dagli Sbandieratori e Tamburini e da una serie di altre figure impeccabilmente vestite con costumi d’epoca.