Vacanze low cost in Toscana, prenota l'estate del 2018 con offerte last minute

Le offerte last minute di maggio per visitare la Toscana, quest'anno sono molto convenienti

Le meraviglie della Toscana in maggio si apprezzano grazie ai numerosi last minute proposti quest'anno

Una vacanza in Toscana, rappresenta il momento ideale, non solo per rilassarsi e godersi lo splendido paesaggio della campagna Toscana ma anche quello delle città d'arte come Firenze, Siena, Pisa, Lucca, San Gimignano e Volterra, sono infatti tra le più famose d'Italia.

In particola nel mese di maggio non possiamo non parlare di Firenze:
Bagnata dal fiume Arno e circondata da colline di olivi e vigneti, Firenze, è senza dubbio la città più famosa e attraente della Toscana.
Fondata dai Romani nel primo secolo a.C. , nel XV secolo passò sotto il dominio della famiglia dei Medici, periodo in cui Firenze conobbe il massimo splendore.
Da allora i più famosi artisti come Giotto, Cimabue, Michelangelo, Brunelleschi, Botticelli, hanno lasciato con le loro opere una traccia indimenticabile che ancora possiamo ammirare grazie ai loro dipinti, sculture e imponenti opere d'arte come il Duomo, il Palazzo Vecchio ed altre ancora.
I più famosi musei di Firenze sono: la Galleria degli uffizi, la Galleria dell'Accademia, le Cappelle Medicee, il Museo Nazionale del Bargello.

Inoltre consigliamo Montalcino
le mura di cinta che conservano le antiche porte e parte dei torrioni al Palazzo Comunale (della fine del Duecento)
- i Loggiati di Piazza del Popolo (con arcate del XIV e XV sec.)
- la Cattedrale in stile neoclassico (edificata su una antica Pieve del XI sec.)
- il Santuario della Madonna del Soccorso (del XVII sec. costruito su una chiesa del '400)
- la Chiesa di Sant'Egidio (la chiesa dei senesi, del XIV sec.)
- le chiese trecentesche di Sant'Agostino (con affreschi di scuola senese del XIV sec.) e di San Francesco con gli affreschi cinquecenteschi di Vincenzo Tamagni
- l'antico Studiolo inserito nel complesso dello Spedale di Santa Maria della Croce , fondato nel XIII sec., oggi sede dell'Amministrazione Comunale, offre altri affresci dello stesso Tamagni
- il complesso dell'ex Convento di Sant'Agostino ospita oggi il Museo Civico e Diocesano d'Arte Sacra riaperto nel 1997, uno dei più importanti musei della provincia di Siena.